Premio Italia 2012 quale miglior saggio in volume!
(foto)

MONDI PARALLELI
STORIE DI FANTASCIENZA DAL LIBRO AL FILM

Roberto  Chiavini  -  Gian  Filippo  Pizzo  -  Michele  Tetro

(prefazione di Giovanni Mongini)

Edizioni della Vigna 2011, 526 p. - € 22,50

 

In questo volume ci sono quasi 400 schede di film di fantascienza, comprendenti trama, commento, curiosità, legami con sequel e remake.

Tutti i film analizzati - compresi diversi inediti - sono tratti da romanzi e racconti preesistenti  e propongono un raffronto tra testo scritto e rappresentazione scenica, evidenziando  le differenze e le analogie, se la trama viene rispettata, semplificata o addirittura arricchita, se almeno l’idea di base o comunque l’intendimento dello scrittore viene mantenuto.

Si troveranno dunque film tratti da capolavori della fantascienza come 1984, Una arancia ad orologeria, Il cacciatore di androidi, Cronache marziane, Dune, Fanteria dello spazio, Il giorno dei trifidi, Io robot, e tanti altri, ma anche film bellissimi tratti da scritti meno conosciuti (2001: Odissea nello spazio, La cosa, Hallucination, Metropolis, Minority Report, Gli uccelli, Ultimatum alla Terra, e così via). Ci sono naturalmente tutti i film tratti da Verne, Wells, Asimov, Stephen King, Michael Crichton, Philip K. Dick, Stanislaw Lem, i fratelli Strugatskij, H. P. Lovecraft e i registi migliori rispondono ai nomi di Elio Petri, Stanley Kubrick, Steven Spielberg, Andreij Tarkoswskij, Alfred Hitchcock, John Carpenter, François Truffaut, Ridley Scott...

Insomma, un repertorio completo della narrativa di science fiction trasposta nel cinema, che documenta come un racconto celeberrimo quale Nightfall (Cade la notte o Notturno) di Isaac Asimov sia stato massacrato ben due volte nella riduzione filmica, quali sono le differenze tra la varie versioni ispirate a I vampiri di Richard Matheson (L’ultimo uomo sulla Terra, 1975: Occhi bianchi sul pianeta Terra, I Am Omega e Io sono leggenda), come era la prima edizione di Solaris  (realizzata nel 1968 per la TV sovietica) o come la televisione svizzera francese ha saputo rendere per il piccolo schermo Fiori per Algernon di Daniel Keyes dopo i precedenti I due mondi di Charlie e Un cuore semplice, oppure ancora che differenze ci sono tra il romanzo Gli invasati di Jack Finney e i film L’invasione degli ultracorpi, Terrore dallo spazio profondo, Ultracorpi: l’invasione continua e The Invasion.

Si tratta anche di un libro non solo di consultazione ma leggibile con piacere perché le schede non hanno la struttura rigida delle voci enciclopediche ma sono molto discorsive, grazie anche al fatto che con i tre autori hanno collaborato vari  critici e saggisti (Claudio Asciuti, Danilo Arona,  Giovanni Mongini e un'altra decina) che con i loro differenti stili di scrittura hanno contrbuito a rendere più varia quest'opera.

 Il booktrailer di Lucius EtruscusUna scheda di Danilo Arona


INTERVISTE:

Lucius Etruscus su Thriller Magazine - Videointervista di Luigi Pachì per DelosBooks NewsRoberto Paura su Fabbricanti di UniversiRadiointervsta di Giulia Varetti su Radio CityFrahorus su SciencefictionbooksValentino G. Colapino a Michele Tetro su Liberi di scrivere


RECENSIONI:

Pino Cottogni su Fantascienza.comMonica Curino su OKNovarasu Borderfictionsu InMilanoLara Diosi su NovaraPuntoComLucius Etruscus su aNobiiDavide Longoni su La Zona MortaPino su Foonewssu PostcardcultDaniele Barbieri sul suo BlogValentino G. Colapino su Liberi di scrivereGiuseppe Panella su IF n. 9 - Nadia Carminati sul Corriere di Novara