Formule in Html

Note aggiuntive
14 Gen. '99
Leonardo Maffi

Seguito di FormuleInHtml2 0082 19990102
 

1)Nel §2 ho parlato di formule in Html 3.2. Esiste un software shereware, TTH v. 1.9: un traduttore da TeX a HTML.
Insieme a EzMath e alle formule sotto forma di immagini Gif, penso siano fra i metodi migliori.

Ecco alcuni esempi di TTH in azione:
x
ó
õ
0

x
(x¢) dx¢ = 1 +  é
ê
ê
ê
ê
ê
ë 

2xa
+ 3wi

1 + x2 + 2x3
ù
ú
ú
ú
ú
ú
û 
1/2
 
 

 

    .
 

dx
arcsin x = 
(1 - x2)1/2
    .
 
Es (ws) =  re eiks ·
2px
ó
õ 
T¢ «
P
·Ei ei(wt¢- k ·r¢) dt¢   .     (5.2)
 
Quest'ultima formula potrebbe essere resa con EzMath. Nel suo linguaggio:

{bold E} sub s (omega sub s)= {r sub e exp {i {upright bold k} sub s dot {{ bold x}}}/{2 pi x}} integral of ({kappa}' " " Pi arrow dot {upright bold E} sub i " " exp {i (omega t' - upright bold k dot upright bold r')}) from {T'} wrt t' " .        (5.2)"

Nell'Html:

<embed type="text/ezmath" bgcolor="#C0C0C0" width= 474 height=78
 alt="{bold E} sub s (omega sub s)= {r sub e exp {i {upright bold k} sub s dot {{ bold x}}}/{2 pi x}} integral of ({kappa}' &quot; &quot; Pi arrow dot {upright bold E} sub i &quot; &quot; exp {i (omega t' - upright bold k dot upright bold r')}) from {T'} wrt t' &quot; .        (5.2)&quot;">

Resa:

Nota però che c'è un difetto, sopra la Pi greca maiuscola (P) appare solo una freccia, dato che non è erroneamente possibile generare la doppia freccia.
Generare formule in Html dà evidentemente risultati spesso accettabili visivamente, ma l'editing manuale è piuttosto scomodo. Nell'editing manuale occorre ricordarsi di mantenere una forma chiara, possibilmente molto simile a quella di TTH, e comunque sempre uguale in tutto il documento. Ad esempio per rappresentare la radice del seguente termine Te/mi  nella riga si può pensare di usare Ö(Te/mi) come TTH, mentre usare
   ____
ÖTe/mi
per una formula isolata. Però credo che questo sia da evitare perchè una sintassi visiva variabile confonde il lettore, la formula precedente poteva contenere un segno di media. (ovviamente piuttosto fuori posto).

TTH ha dimostrato ancora una volta che con poco si può fare molto. Un suo difetto è che non codifica la semantica. Con pochissime aggiunte all'Html TtH potrebbe avere produrre formule visibilmete buone (stampe incluse).
Con questo metodo si possono anche colorare caratteri, inserire link e chiamate a Java Script (disattivare le sottolineature ai link per vedere meglio la formula):


dx
arcsin x =  1 
Ö(1 - x2)
    .
 

2)Lo standard ISO 9573 permette di definire glifi propri, ad esempio da usarsi all'interno di formule particolari.

3) Altra Plug-in, non provata:
IBM'S TechExplorer (for Windows 95, Windows NT or a number of unix platforms) is a plug-in for Netscape or IE which is able to render MathML in readable form, though it started life as a plug-in for displaying TeX in a web page.

4) Altri puntatori:
The requirements for HTML Math are more fully explained in these working group documents.

There are many documents relevant to the design of a mathematics mark-up language. Note that many of these documents have been refined or superceded in part. 5) MathEdit permette di generare formule in metafile grafici per Word. Ciò permette di produrre formule  graficamente perfette. Il difetto è che contengono solo forma grafica (nella forma finale), sono di modifica faticosa (non conviene editarle a mano) e che si tratta di un editor non freeware.

Pag. 96 - 19990113