Libro: L' armonia meravigliosa

Nota 368 del 19990619

Autore: Edward O. Wilson
Titolo: L'armonia meravigliosa
Sottotitolo: Dalla biologia alla religione, la nuova unità della conoscenza.
Titolo originale: Consilience
Editore: Arnoldo Mondadori
Genere: saggio scientifico - filosofico di tipo senile
N. pagine: 370
Dimensioni: medio - grandi
Anno o periodo di scrittura: 1998
Edizione: 1a maggio 1999
Altre opere dello stesso autore: Formiche, Biofilia, La diversità della vita (tre libri che conservo), Sociobiologia: la nuova sinetesi, ecc.
Prezzo: 34K£, buttati via.
Da chi mi é stato consigliato o perché l'ho comprato: trovato in libreria, l'autore mi é molto noto e molto gradito.
 

Note

Non dice nulla, solo fumo e niente arrosto. Non lo conserverò. E' incredibile come un autore che stimo così tanto, e di cui conservo vari libri che mi hanno dato tanto, abbia potuto scrivere un testo tanto lungo e privo non solo della minima idea nuova propria, ma anche di spiegazioni e divulgazioni di idee altrui. E' un testo onesto, ma incredibilmente vacuo.

Punti interessanti

Ben pochi e ristretti.

A p. 335, si accenanna che un paese può utilizzare tutte le proprie risorse ambientali, minerarie, e concentrare la propria popolazione in ghetti urbani, senza che ciò influenzi il suo PIL. Essa é una misura che ignora i costi ecologici, sociali, e lo sfruttamento delle risorse non rinnovabili di un territorio. Mi permetto di dire che ciò é una grossa cazzata, urge la diffusione del costo pieno, una misura che cerca di tener di conto anche di questi fattori.

P. 323: Quante persone può sostenere il mondo indefinitamente? Si dice dai 4 ai 16 miliardi. Se tutti diventassero vegetariani l'attuale terreno coltivato, 1.4 miliardi di ettari, potrebbe sostenere 10 miliardi di persone. Se le persone usassero come cibo tutta l'energia fissata come fotosintesi dalle piante sul tutto il pianeta, circa 4x1019 W, la terra potrebbe sostenere 16 miliardi di persone (e ben poche altre creature).
    L'"impronta ecologica" misura l'area di terreno necessario per sostenere una persona in una data società. Per un europeo é circa 3.5 ettari, in Canada 4.3, negli Stati Uniti 5 ettari. Per gran parte dei paesi in via di sviluppo attualmente é circa mezzo ettaro.

Riferimenti bibliografici interessanti

K. Turner e D. Pearce e I. Bateman, Economia ambientale, Mulino '96.