ROBOT
RIVISTA DI FANTASCIENZA

39Indice n. 40

Numero 40

Un terribile incidente è avvenuto mentre preparavamo questo numero: un tipografo si è ricordato troppo tardi di aver lasciato che poche gocce del suo sangue si mescolassero all'inchiostro della stampa. Ahimé, non sapeva che il Sangue è La Vita, ma che è anche La Morte: come invece scopre il protagonista di Copia per recensione di Anthony Boucher. Anche davanti ai vostri occhi i caratteri tipografici (English 10 su 9 1/2, giustezza 11) si animeranno magicamente per portarvi in regni demoniaci con Strumento delle tenebre di Joseph Pumilia e L'incenso e l'abominio di Seabury Quinn; per farvi azzannare dagli esseri nascosti del deserto di Mordono, ancora di Anthony Boucher; per farvi vedere Il segnalatore di Charles Dickens o forse per spalancarvi l'accesso all'Isola non segnata sulle carte di Clark Ashton Smith. Ma questi lussureggianti panorami alieni sono ancora niente: potrete riprendere fiato (ma vi sfidiamo a farlo) dopo aver assaggiato Le mani di Bianca, uno dei più rari capolavori di Theodore Sturgeon.

E allora forse vorrete sprofondare Nel fondo dell'oceano: a questo penserà Mauro Gaffo, vincitore del Secondo Premio ROBOT.


Home page