EDITORIALE DI VALERIO EVANGELISTI

 

IL LENTO CROLLO DI UN MURO

di Valerio Evangelisti

 

La nuova edizione del premio Cristalli Sognanti cade in un momento della vicenda della fantascienza italiana che definirei di transizione. La collana più popolare, Urania, si è ormai definitivamente aperta ai nostri autori, e sta pubblicando, anche fuori concorso, un congruo numero di titoli. Lo stesso fa l’Editrice Nord, con più parsimonia, seguendo una linea inaugurata ormai da anni. Alcuni romanzi italiani cominciano a essere tradotti all’estero, e stanno ottenendo, soprattutto in Francia e in Belgio, un consistente successo di critica o di pubblico. Siamo franchi: fino a poco tempo fa, nessuno si sarebbe mai atteso sviluppi tanto impetuosi.

Restano però alcune ombre che stentano a dissiparsi. I romanzi di fantascienza italiana che escono da noi sono ancora relativamente pochi, e alcuni grossi editori restano chiusi a quel tipo di produzione. Non esiste un mercato per il racconto, e in edicola o in libreria non si trovano riviste di ampia tiratura e ben diffuse che propongano narrativa breve. Peggio ancora, l’organizzazione del fandom nazionale (ma non si è ancora capito se si tratti di fandom vero oppure di professionisti più o meno reali), isolata dal resto d’Europa e del mondo, pare sempre più rugginosa. Gli scrittori italiani davvero noti sono oggettivamente tenuti alla larga dalle sue manifestazioni, e al programma di queste ultime manca solo il mago Otelma per trasformarle in cupe sagre dell’irrazionalismo.

Si spera che a tale situazione rimedi l’Italcon del 2001, che sembra nascere su premesse molto diverse. Intanto, ben venga questo piccolo ma ormai prestigioso premio Cristalli Sognanti, che dà spazio ai racconti in un contesto editoriale pregiudizialmente chiuso a questo tipo di narrativa. Che dire della qualità dei racconti giunti in finale? Come sempre è molto varia, e spesso riemergono le insidie di una scrittura un po’ pretenziosa, o al contrario semplicistica e svogliata. Ma non mancano i racconti maturi, che rivelano autentico talento. Indice di cosa potrebbe offrire la nostra fantascienza in presenza di scelte editoriali un po’ più lungimiranti.

 

Ritorna all'Elenco Racconti (7° Inchiostro n. 15)

Ritorna alla Home Page