EDITORIALE "INK!" N° 2 GENNAIO 2000
Di Marco Perello e Riccardo Giandrini

L’ULTIMO ANNO DEL SECOLO E DEL MILLENNIO E’ APPENA COMINCIATO, CHE VI CREDEVATE?

E noi tutti poveri coglioni ci eravamo illusi di essere alla scadenza importante….la fine del millennio! Tutte balle…ma vi hanno insegnato a contare, cocchi di mamma?

L’inizio del nuovo millennio cristiano è previsto (salvo errori ed omissioni) il primo gennaio 2001, come dev’essere. Per quanto riguarda tutti gli altri, che sono la maggioranza, musulmani, ebrei, non occidentali in genere, brutti sporchi e cattivi infedeli di differente calendario…per loro il secondo millennio è già trascorso da un pezzo o non è trascorso affatto. Ma a parte tutto crediate che interessi ai bambini che giocano con i moncherini delle dita amputate dalle mine antiuomo nel cortile di casa oppure a quelli sequestrati per cucire palloni e scarpe di qualche multinazionale di cui non facciamo il nome perché ci teniamo al nostro culo…

A parte tutto, questo secondo millennio appena volato via ha consegnato alla storia alcune delle sue pagine più tremende colme di massacri perpetrati grazie alla tecnologia applicata alla logica dello sterminio su scala industriale (anche nei secoli precedenti si erano dati da fare, però). Parliamo del nazismo, naturalmente. Ne parla anche Franco Ricciardiello nel racconto che pubblichiamo in questo secondo numero di "INK!" Un racconto che farà discutere e che sconvolgerà qualche benpensante, speriamo. In più, ricchi premi e cotillions in attesa del prossimo numero che si farà attendere di meno…