Poesia
di GrEgOrIuS VeNeFiCuS 

 

PREFAZIONE

Il mio nome è ora deriso, ma verrà un dì in cui le mie sole iniziali
incuteranno timore all'intero cosmo conosciuto. Intanto mi limito a
gettare
il sasso nello stagno. Il resto lo lascio fare a voi e alle onde-

VIOLENZA GRONDANTE

Suggere l'essenza
In disparati modi

Guadagnar la vita
Agli altri sottraendola

Suggere alme
Empiendo i calici
Nari di aulenti miasmi

Rigurgitare le carni
Appena degustate
Di uomini carni

Accarezzar cadaveri
Dal ventre squarciato
Dalle gote putrescenti
L'esanime corpo
Della straziata donna
amata
di recente assassinata

Avvertir il non essere
Freddo
Il gelo dell'amica fiaccola
Spenta
Estinta fra spasmi

Donna amata a cui
L'apparato genitale
Mutilar

Asportare clitoridi
Fra urla raccapriccianti

Perforare con sadica
Veemenza
Labbra suturate da
infibulazioni

Perdite di sangue
Rimirar
Mentre con lingua bavosa
Il frutto sugoso di uteri
Lacerati si ingolla

L'impalar donne

Lo stuprar vivi
E morti
Vagamente marci

Lo sbavare su
Vulve dilatate
Da cotante penetrazioni

Mormorar
Parole feroci
Contro la tua puttana

Una ragazza infetta
Pronta a trasmetter
Il morbo suo
Ai pupazzi
Adescati

Flussi sanguinei
Normali
Ma normalmente
Adoprati come fonte

Dei dal lungo fallo
Priapo adirato assorto
A castigare ingenue
Vagine

Winnebago penetratore

Tracannare
L'amalgama pastosa
Da ghiandole
Secreta

Succhiar il prodotto
Corrotto del Demonio

Orgasmi femminili
Frammisti a sangue

Sensazione ultima
I seni di Afrodite
Per sostentarmi

Jack "the ripper"
Dammi qualche rene
Di prostituta

Lavoro di
Accoglienza
O di transito

Priapo che
Barricate sfonda
Pur di
Entrar laddove
Natura
Provvide cortine

Lunghezza media
Pali atti a trafiggere
Vampiri
Trapassare le labbra grandi
E piccole

Così il tuo
Sesso voglio
Possedere
Troia
Oggetto

Sangue mestruale
Su facce deturpate

Questa è violenza
Delirio grondante
Di vampiri assetati
Di mestrual sangue

Pagine su pagine
Sfogliate
Di visioni
Truculente
Incubo diurno
Di benpensanti
Paradiso
Artificiale di
"Manifestanti Necrofili"

Ringraziamenti :

Un grazie particolare a L.S.D. che ha reso possibile, con le sue dritte
sul
"sangue mestruale", la realizzazione di quest'ultima poesia.
Un grazie a tutti gli altri amici e nemici che direttamente o
indirettamente
hanno influito sul superamento della mia crisi esistenziale; se non
fosse
per loro forse non sarei qui a scrivere.
Dedico l'opera a tutte queste persone.