LA MANO SINISTRA DELLE TENEBRE
di Ursula LeGuinn
Editrice Nord; pagg. 269

Immaginate un pianeta abitabile, simile alla Terra, ma in piena era glaciale. Gheten è un mondo inospitale, in cui il tempo fluisce lentamente e la popolazione, arrivata ad un livello tecnologico simile al nostro, è divisa in mille unità tribali e in un'infinità di staterelli. Su Gheten non esiste l'orgoglio razziale e la violenza sembra fermarsi su scala domestica, senza sfociare nella guerra. La causa potrebbe nascondersi nel clima o forse negli abitanti: umani piccoli e levigati, con la pelle diafana e occhi sottili e capelli finissimi a incorniciare volti asessuati. La popolazione è ermafrodita nel corpo e nello spirito. Un Ghetiano vive in uno stato privo di differenziazione, in apparenza neutro, ma maschio e femmina in potenza. Una volta al mese entra in kemmer, va in "calore", diventa attivo per cinque-sette giorni e può assumere, se toccato, un sesso, mentre il compagno prende l'altro. Alcuni Ghetiani rimangono sempre in kemmer, hanno un'identità sessuale costante e per questo sono considerati dei pervertiti. Genly Ai sembra uno di loro, ma in realtà è un maschio terrestre, ambasciatore dell'Ekumene, e porta una proposta di alleanza.
Il libro racconta l'anno culminante della sua missione e vede Genly cercare la natura di questo mondo in un lungo viaggio, prima ospite in una terra straniera, poi prigioniero in un campo di lavoro e infine fuggiasco insieme a Therem Harthe, Lord di Estre.
La fuga è la parte più riuscita del libro. Si svolge su un plateau di ghiaccio accecante e riempie della meraviglia che si prova da bambini di fronte ad un orizzonte ignoto. Il freddo opprime ogni passo, la luce è netta, senza ombre, una bolla di silenzio e di pazzia si chiude intorno ai personaggi mentre la slitta si fa strada fra crepacci invisibili e un bianco ovattato, secco, tagliente. Ci sono paesaggi che non troverete altrove, non è possibile dimenticare, fra le gole di ghiaccio, i vulcani Drumner e Dremegole che ti fanno cadere sul viso cenere e neve. Ma è anche la storia d'amore e di conoscenza di due alieni unici e irripetibili in mezzo al nulla. Uno è un terrestre, un uomo, un diplomatico, l'altro è un Ghethiano, un uomo e una donna, un traditore.
F.D'A.