presenta:
Molti appassionati e molti collezionisti di libri di fantascienza, ci chiedono il valore di questo o quel volume di Urania, o di altre collane di SF, e per noi soddisfare questa curiositÓ, in genere finalizzata a sapere se un determinato acquisto o una determinata vendita sia stata equa, non Ŕ mai facile.
Il perchŔ penso sia chiaro a tutti: sono molti i fattori che contribuiscono alla determinazione del valore di "mercato" di un libro in generale e di un libro di fantascienza in particolare.
I principali fattori sono generalmente: la raritÓ di un titolo, l'anno di pubblicazione, lo stato di conservazione, l'edizione, l'autore pi¨ o meno di "culto" e ultimo, ma non ultimo per importanza, il fattore "psicologico". 

Ma procediamo con ordine nell'analisi dei vari aspetti elencati sopra:
1) La raritÓ del titolo: ci sono dei libri, in modo particolare delle antologie, che non hanno avuto che una sola edizione e questo contribuisce a far crescere, rispetto ad altri volumi della stessa collana, il suo valore;
2) L'anno di pubblicazione: questo fattore Ŕ molto pi¨ evidente, per esempio: un numero di Urania anni '60 vale almeno il doppio di uno anni '80, anche se il secondo contiene la stessa opera dello stesso autore e magari anche la stessa illustrazione di copertina;

3) Lo stato di conservazione: è inutile stare qui a spiegare l'importanza di questo aspetto. Basti dire che è stata creata da un gruppo di amici, appassionati di fantascienza , ed in particolare di Urania, una scala di riferimento per la valutazione dello stato di conservazione di un volume di Urania, con l'intento di definire un metodo comune di valutazione.
Stiamo parlando della ormai famosa (nell'ambiente italiano di SF) Scala L.E.M.,
(sono le iniziali dei tre simpaticoni: Lucio, Emilio e Mauro)
Tutto questo per capire come questo sia un fattore fondamentale nella valutazione del prezzo di un libro.
Da notare che noi prenderemo in considerazione, nelle nostre valutazioni, salvo rare eccezioni, solo volumi del tipo LEM 6, 5 e 4.
4) L'autore più o meno di culto: ogni lettore ha i suoi autori preferiti siano questi famosi o no, ma ci sono degli autori che, chissà perchè (o meglio il perchè si sa: è dovuto senz'altro alla loro bravura), hanno dei fans sfegatati, alcuni esempi? Jack Vance è uno di questi, Douglas Adams è un altro e tra le "nuove "leve" c'è senz'altro Valerio Evangelisti. Questo fa si che i volumi nei quali Urania li ha pubblicati sia più rari degli altri, e di conseguenza più costosi.
5) Il fattore "psicologico".
Quest'ultimo è dovuto a un meccanismo che in determinati periodi, e solo durante questi, si aziona e fa diventare un volume più ricercato di altri. Un esempio in tal senso si è verificato proprio nelle ultime settimane in un'asta su internet il n° 745 di Urania, la ormai famosa antologia intitolata "Il dilemma di Benedetto XVI", è stata venduta a più di 12 €uro, quando due mesi fa non avrebbe alzato più di 2 €uro. 
 

E' nostra intenzione dare il più vasto e articolato panorama possibile di quello che è il "mercato" del collezionismo di libri di Fantascienza. Partiremo naturalmente da Urania ma poi, a poco a poco, ci addentreremo nell'analisi di altre collane. Cercheremo, anche accogliendo le vostre indicazioni e quelle delle aste on-line, di tenere aggiornato, praticamente in tempo reale, quello che sarà un vero e proprio "borsino" dei valori.

Le Quotazioni
(attive solo le collane commentate)

  • Classici Urania
  • Millemondi
  • Urania Collezione: è una collana che molti appassionati stanno scoprendo ultimamente tant'è che i primi numeri sono ricercatissimi, nell'aprile 2005 una copia del n°1 ha superato quota 50 €uro

    ATTENZIONE: Nella tabella delle quotazioni, nell'ultima colonna vengono indicate, al passaggio del mouse, le fonti che hanno determinato il prezzo.

  • Uraniargento
  • Urania Speciale
  • Supplementi
  • Resident Evil
  • SerieUraniablu
  • Urania Fumetti
  • Doc Savage
  • Star Trek. La pista delle stelle
  • Biblioteca di Urania:
  • Urania - numeri Bis
  • Urania Rivista
  • La rivista di Isaac Asimov

NEWS DI "BORSA"

Le quotazioni sono determinate dal mercato di che si svolge in rete sui vari siti di compravendita e di asta.
Il più attivo e frequentato, nonchè il più attendibile, è senz'altro il sito di aste Ebay (link) , ma terremo conto anche di altri siti,
di volta in volta segnalati.
Importante sarà il contributo di tutti gli appassionati che vorranno contribuire con notizie e quotazioni di mercato.

 

 

In generale la qualità di un pezzo è da relazionare con l’età. 
La valutazione di partenza è 6 punti (= nuovo/perfetto) 
I punti negativi sotto elencati si devono applicare con un coefficiente che vale: 

2     per serie nera e attuale (dal n° 1285 in poi) 

1     per serie bianca (dal 458 al 1284) 

0,75 per Rombi (dal 281 al 457) 

0,5 per Rivista, Prima serie e Rossi (fino al 280) 

Tipo 6: NUOVO. Da edicola: facile da definire.

Struttura: Mai aperto. Parallelepipedo geometricamente perfetto e rigido. Si comporta come un corpo unico. Non si apre se non forzando 
Copertina: Perfettamente liscia ed aderente al volume. Colori originali e vivi. 
Interno: Pagine bianche con bordi bianchi. 
Altro: Senza nessuno segno evidente che rovini la struttura o la copertina 


Tipo 5: OTTIMO. Un nuovo letto e tenuto in biblioteca. Invecchiamento naturale.

Struttura: Parallelepipedo perfetto e senza sbordature. 
Copertina: Liscia. Minima segno di piegatura lungo la costa. Colori originali 
Interno: Segni di lettura minimi. Le pagine sono accostate fra di loro. 
Altro: Segni dovuti solo all'età (leggermente ingiallito o ingrigito).


Tipo 4: BUONO. Segni di manipolazione evidenti e lievi modifiche strutturali.

Struttura: La struttura non è perfetta, con qualche pagina appena sporgente o lati un po' inclinati, ma integro. Tipico dei numeri vecchi (prima serie o rossi) dove la colla era scadente. Non accettabile nei numeri successivi: questo difetto declassa il pezzo. 
Copertina: La copertina può essere un po' opaca, o con segni evidenti di lettura, ma niente più. I colori possono essere leggermente sbiaditi. Accettate linee leggere di piegatura sulla copertina. 
Interno: Nessuna rottura di pagine. Segni minimi di lettura o di penna. Le pagine tendono ad aprirsi se appoggiato sulla costa 
Altro: Minime macchie di umidità


Tipo 3: DISCRETO. Usura evidente e discrete modifiche strutturali.

Struttura: Segni evidenti di discontinuità nella struttura o tendenza a scollatura delle pagine. Costa decisamente danneggiata. 
Copertina: Superficie ingiallita, rugosa e lievi abrasioni. Macchie di umidità o penna. Evidenti segni di usura 
Interno: Pezzettini mancanti nelle pagine interne.


Tipo 2: MEDIOCRE. Molto rovinato e squinternato.

Struttura: Gravemente compromessa, ondulata. Come la guardi si rompe… 
Copertina: Superficie danneggiata con piccole parti mancanti. Grosse macchie di umidità o penna diffuse 
Interno: Pagine stappate, incollato male e con pagine staccate. Grosse macchie di umidità o penna diffuse


Tipo 1: PESSIMO. Esiste solo per essere sostituito.

Struttura: La struttura è a pezzi. 
Copertina: La copertina è totalmente sporca/scarabocchiata/mancante 
Interno: Mancano pagine 
Altro: Esiste e... basta. Non leggibile. E che altro volete ancora???