024
URANIA
COLLEZIONE


SOLARIS
di STANISLAW LEM
(SOLARIS, 1961)
GENNAIO 2005
Lo scienziato terrestre Kelvin parte per la stazione che orbita intorno a un mondo fatto di plasma, Solaris. Dal magma che costituisce la superficie del pianeta arrivano visioni, personaggi inquietanti, ricordi che emergono dal subcosciente e prendono vita. Cos’è il misterioso Solaris? Un pianeta, una creatura senziente o un limite invalicabile dell’intelligenza umana?


PRIMA EDIZIONE ORIGINALE: Edizioni MON, Varsavia 1961. 
PRIMA EDIZIONE ITALIANA: Editrice Nord, Milano 1972.
IL GIUDIZIO: “Per trovare un precedente, anche formale, a questo libro, bisognerebbe forse risalire al Moby Dick di Melville. Come la balena bianca, anche il pianeta Solaris, in cui l’uomo s’imbatte nel momento della sua più rigogliosa espansione, costituisce un enigma insolubile, una sfida impossibile” (Renato Prinzhofer).
Stanislaw Lem
Stanislaw Lem, medico e scrittore, è nato a Lwow (l'odierna Lviv, in Ucraina) nel 1921 e vive a Cracovia dal 1946. Dopo aver esercitato la medicina per molti anni, ha cominciato a scrivere racconti e romanzi del suo paese, come Szpital przemienienia (lett., L'ospedale della trasfigurazione), il libro d'esordio. Considerato, negli ultimi decenni, il più importante autore europeo di science fiction, ha pubblicato libri come Gli esploratori dell'astro ignoto (Astronauci, 1951), Sledztwo (L'indagine, 1959), Solaris (id., 1961), Niezwyciezony (L'invincibile, 1964), Cyberiada (Ciberiade, 1965), Opowiesci o pilocie Pirxie (I viaggi del pilota Pirx, 1968), Kongres futurologiczny (Il congresso di futurologia, 1973). Importante nel campo della speculazione filosofica la Summa Technologiae del 1964. Lem è autore di un'autobiografia intitolata Wysoki zamek (lett., L'alto castello, 1966). Del 1999 sono le Rozmowy ze Stanislawem Lemem (lett., Conversazioni con S.L.) e del 2000 il saggio Swiat na krawedzi (lett., Il mondo sull'orlo del baratro).
Prezzo Euro 4,90
Formato cm. 12,7 X 18
Illustratore di Copertina Franco Brambilla 
Traduzione di  Eva Bolzoni
Revisione di Riccardo Valla
024
<< 023
025 >>
Pagina 
Urania Collezione