038
URANIA
COLLEZIONE


IL PIANETA DEI SUPERSTITI
di DAMON KNIGHT
(The Sun Saboteurs, 1961)
MARZO 2006
La via dell'esilio è dura ovunque, soprattutto fra le stelle, e la consapevolezza di appartenere a una razza turbolenta e messa al bando non rende più tollerabile l'esistenza dei profughi. Così, tra i reietti della Terra che vivono su un lontano pianeta fra gli insettoidi niori, c'è chi è disposto a compiere i gesti più disperati, a tentare le imprese più temerarie, per ridare agli uomini l'antica libertà. E c'è chi invece vede in questo estremo tentativo nient'altro che un sogno pazzesco, destinato a portare alla rovina l'intera comunità dei superstiti. Il volume è completato da un grande romanzo breve: Quattro in uno. La grottesca avventura di quattro esseri umani che, fagocitati da un'ameba mostruosa, perdono l'individualità del corpo e si trovano a condividere un incubo collettivo. Ognuno con le proprie idee, s'intende...


PRIMA EDIZIONE: Ace Double, New York 1961 (The Sun Saboteurs); "Galaxy", febbraio 1953 (Four in One).
PRIMA EDIZIONE ITALIANA: "Urania" n. 306, aprile 1963 (Il pianeta dei superstiti); a puntate e in appendice a "Urania" n. 46, 47, 48 e 49, Milano 1954 (Quattro in uno).
IL GIUDIZIO: "Il pianeta dei superstiti affronta un tema rivoluzionario per la fantascienza dell'epoca: gli esseri umani dipinti come pericolosi avventurieri e costretti ad accettare la loro condizione di inferiorità fra molte specie intelligenti" (Rich Horton). "Quattro in uno è l'opera di uno dei grandi autori di satira nella fantascienza, un gruppo di scrittori creato praticamente dalla Guerra Fredda" (Brian W. Aldiss).
Damon Knight
Damon Knight (1922-2002) è uno dei maestri della sf americana. Nel 1956, insieme a Judith Merril, fonda l'annuale Conferenza degli scrittori di fantascienza, che da allora si svolge regolarmente a Milford, in Pensylvania (Milford Science Fiction Writers' Conference). Come critico, ha raccolto le sue celebri recensioni e stroncature nel volume In Search of  Wonder (1967) e come antologista ha curato l'importante serie Orbit, dedicata al nuovo racconto di fantascienza. I suoi romanzi comprendono molti capolavori del genere: Quattro in uno (Four in One, 1953), Il lastrico dell'inferno (Hell's Pavement, 1955), I fabbricanti di schiavi (A for Anything, 1957), Il pianeta dei superstiti (The Sun Saboteurs, 1961), Visita allo zoo (The Visitors at the Zoo, 1963), fino ai più recenti Il mondo e Thorinn (The World and Thorinn, 1980), L'uomo nell'albero (The Man in the Tree, 1984), S.V. Sea-Venture (C.V., 1985), Gli osservatori (The Observers, 1988), I simbionti (A Reasonable World, 1991), E' proprio la fine del mondo (Why Do Birds, 1992) e Messaggi per la mente (Humpty Dumpty, on Aval), l'ultimo romanzo da lui pubblicato nel 1998. In Italia, quasi tutti i suoi libri sono stati tradotti su "Urania".
Prezzo Euro 4,90
Formato cm. 12,7 X 18
Illustratore di Copertina Franco Brambilla 
Traduzione di  Stefano Torossi; Hilja Brinis; Ginetta Pignolo.
Revisione di Dario Rivarossa
038
<< 037
039 >>
Pagina 
Urania Collezione