di SF  del 2005
 
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
PRIMA IL VIRUS, POI GLI IMPEGN DI ENRICO, CI HANNO FATTO INTERROMPRE PER UN PAIO DI MESI GLI AGGIORNAMENTI DEL SITO. 
ADESSO SIAMO TORNATI E VI ANNUNCIAMO NOVITA' ED AGGIORNAMENTI PIU' FREQUENTI E APPROFONDITI, NONCHE' PIU' ALLARGATI AL MONDO DELLA FANTASCIENZA IN GENERALE.
IN ATTESA CHE ENRICO TORNI A DARCI UNA MANO, FORSE A GIUGNO IN OCCASIONE DELL'USCITA DEL N°1500 DI URANIA, CI IMPEGNAMO NOI GIOVANI LEVE, SOTTO LA SUA SUPERVISIONE, A TENERVI AGGIORNATI E INFORMATI SUL MONDO DELLA SF.
E PRIMA DI TUTTO VI RINGRAZIAMO PER AVER SEGUITO IL SITO NONOSTANTE IL MOMENTO DI ENPASSE.


ISAAC & ARTHUR
10
Marzo
2005
Il n° 1500 sembra sarà, come previsto, un numero celebrativo.
Dovrebbe essere, così ci è giunta voce, un'antologia contenente dei racconti  scritti dai vari curatori che nel corso degli anni si sono avvicendati alla corte di URANIA.
16
Marzo
2005
Da questo aggiornamento il sito di Urania&Co. volta pagina, cercheremo, anche con il vostro ausilio, di renderlo più fruibile da parte di tutti e aggiornato più spesso e meglio. 
Il restyling della Homepage ha richiesto uno sforzo non indifferente e ci scusiamo con tutti gli appassionati che hanno avuto la pazienza di aspettarci, in special modo con tutti quelli che ci hanno scritto per manifestarci il loro disappunto (dovuto forse a crisi di astinenza da Urania&Co.), e speriamo di riuscire a ripagarli con un'innovazione di loro gradimento.
D'ora in poi ogni inserimento sarà poposto in questo settore della Homepage con specificata la data è la pagina del sito della quale fa parte.
BUONA LETTURA con Urania&Co. - Enrico Nicolucci
2
Maggio
2005
In molti c'eravamo chiesti all'apparire del volume che celebrava i 45 anni di Urania, il n° 1322 del 9 novembre 1997, da dove fosse stata presa l'immagine di copertina, il cui autore risultava essere il grande Karel Thole.
A distanza di tempo ci è capitato fra le mani il n°368 uscito il 24 gennaio 1965, ed ecco che un particolare della copertina di quel numero ci ha colpito... guardate un poco anche voi...
12
Maggio
2005
TOY STORY e SMALL SOLDIERS... ma sono di DICK
I famosi film di animazione della Buena Vista e della Dreamworks il primo uscito nel 1995, il secondo nel 1998, trovano entrambe le loro radici in un vecchio racconto di Philip Kindred Dick, l’autore di fantascienza di gran lunga più sfruttato dalla cinematografia moderna (Blade Runner, Screamers, Minority report, solo per citare alcune pellicole ispirate ad altrettante oper dello scrittore americano). Si tratta di "Minibattaglia" (The Little Movement, 1952)  un racconto breve e stupefacente nel quale ci sono sia i tratti comici che quelli più drammatci contenuti nei due films, con protagonisti naturalmnte giocattoli e soldatini. Uran&Co. consiglia gli appassionati di andarlo a leggerlo o a rileggerlo, eccovi le coordinate delle antologie pubblicate in italia che lo contengono, con la traduzione di Beata Della Frattina:
  • 22 ottobre 1967, Urania 473 "Nuove strade dell'invasione" di Hayden HOWARD, Philip K. DICK, Robin SCOTT, Brian W. ALDIS
  • "25 Racconti che hanno fatto Urania" di AA. VV.
  • maggio 1989, Arnoldo Mondadori Editore "Memoria totale" di Philip K. DICK 
  • novembre 1990, Altri Mondi "Le presenze invisibili". Volume primo di Philip K. DICK
  • giugno 1994, IperFICTION, Interno Giallo/Mondatori "Le presenze invisibili" Tutti i racconti- volume 1 di Philip K. DICK
  • aprile 1996, Oscar Narrativa 1604, "Memoria totale" di Philip K. DICK

Philip Kindred DICK 
(16 dicembre 1928-2 marzo 1982)
12
Maggio
2005
SE VI OCCUPATE DI URANIA ALMENO SIATE PIU' PRECISI!
L'articolo pubblicato da Panorama lo scorso 22 Aprile e poi ripreso da La Repubblica.
Ecco cosa scriveva Panorama lo scorso 22 aprile
QUEL LIBRO DAL TITOLO PROFETICO
Proprio nell'anno in cui fu nominato Papa Karol Wojtyla, uscì in Italia nella collana Urania (Mondadori) Il dilemma di Benedetto XVI, nome che si immaginava scelto dal successore del Papa polacco. Era il 1978 e sul risvolto di copertina si sottolineava che i racconti erano «solo paradossi della fantascienza, con i quali non si intendeva offendere nessuno».
L'autore del racconto che dà il titolo al volume è Herbie Brennan, irlandese, oggi celebre autore di romanzi fantasy: ha venduto oltre 7,5 milioni di copie dei suoi libri in oltre 50 paesi. (F.F.)
Lo stesso articolo veniva ripreso lo stesso giorno da La Repubblica
CURIOSITA'
...proprio nel 1978, anno in cui fu nominato papa Karol Wojtyla, uscì in Italia nella collana Urania della Mondadori un romanzo dal titolo “Il dilemma di Benedetto XVI”, nome che si immaginava scelto dal successore del papa polacco, come rivela il numero di Panorama in edicola. Un intreccio tra fantasy e fantascienza, firmato da Herbie Brennan, che nel risvolto di copertina annunciava che quei racconti erano “solo paradossi della fantascienza con i quali non si intedeva offendere nessuno”. Anni prima infatti un racconto in cui si immaginava l’elezione a papa di un computer aveva suscitato vibrate proteste della Santa Sede.(*)
(*) NOTA DI URANIA&CO.: SI TRATTA DI URANIA N° 623 DEL 22 LUGLIO 1973 CONTENENTE UN'ANTOLOGIA  CHE PRESE IL TITOLO DA UN RACCONTO DI ROBERT SILVERBERG "BUONE NOTIZIE DAL VATICANO".
Ora nessuno di noi appassionati ha mai creduto nelle doti profetiche della fantascienza e allora ci viene un poco da ridere pensando che invece dei settimanali e dei quotidiani, che spesso e volentieri snobbano e discriminano la nostra letteratura preferita, gridino al miracolo e alla profezia, quando la cosa non è stata mai pretesa nè voluta dalla SF, basandosi sul niente.
Sul niente perchè l'inesattezza della notizia sta alla base di questa autentica bufala:
1) Il racconto non fu pubblicato dopo l'elezione di Karol Wojtyla, che avvenne il 16 ottobre 1978, bensì prima 
su "Fantasy & SF" nel settembre 1977 e poi su Urania n° 745 il 16 marzo 1978;
2) Di conseguenza non poteva parlare, come non ne parla assolutamente, del successore del papa polacco, perchè c'era ancora Paolo VI e a lui sarebbe succeduto, per solo 33 giorni, Giovanni Paolo I.

In conclusione vorremmo essere facili profeti pure noi e pubblicare dei raccontini con dei titoli riguardanti i  pontefici del futuro che so... Pio XIII, Giovanni Paolo III, Paolo VII, Giovanni XXIV e Sisto VI.
Vista la storia millenaria della Chiesa avremmo delle ottime possibilità di indovinare e magari finire sulle pagine di qualche rivista o di qualche quotidiano... a prescindere dal contenuto del racconto perchè quello può interessare soltanto quei "visionari" degli appassionati di fantascienza.

15
Maggio
2005
LA PROSSIMA SETTIMANA UN NUOVO SERVIZIO A GRANDE RICHIESTA,
PER TUTTI I COLLEZIONISTI DI LIBRI DI FANTASCIENZA NASCE:

VALUTAZIONI, SVALUTAZIONI E PREZZI DEI LIBRI ITALIANI DI SF.
15
Maggio
2005
Come sarà il 
N° 1500
di
URANIA
?
TUTTA UN'ALTRA COSA
Si festeggia con:
  • Storie da uomini, romanzo breve di John Kessel vincitore del premio James Tiptree, jr. 2002. In una situazione non meno scottante di La luna è una severa maestra del grande Heinlein (ma più dura e aggiornata), scoprirete cosa significhi essere uomini domani. Sulla Luna.
  • Il ranch di Cranwell, un romanzo breve di Giorio Monicelli. In compagnia del fondatore di "Urania", qui nell'insolita veste del narratore, vivrete un'avventura completa nell'ignoto.
  • Sei racconti di Fruttero & Lucentini, ormai riscoperti anche come grandi narratori di sf: Dalle due alle tre e mezzo, Domenica alla frontiera, Un modo c'è sempre, L'affare Herzog, Il senso delle proporzioni, Tutta un'altra cosa.
  • Un racconto di Gianni Montanari, carne di stato, e uno di Giuseppe Lippi, Il lago d'inferno.
Inoltre rubriche, informazioni, un'editoriale
e l'elenco storico dei romanzi di "Urania".
6
Giugno
2005

Un museo per raccontare il futuro come era in passato.
A Seattle, negli Stati Uniti, esiste un museo della fantascienza, si tratta dello SCIENCE FICTION MUSEUM AND HALL FAME, il cui slogan è "La maggior parte dei musei vi mostrano la vostra storia, uno solo vi porta nel futuro".
Creato dal miliardario 52enne della Microsoft Paul G. Allen, è costituito da "pezzi" provenienti dai vari set cinematografici  passati alla storia: da Alien a The Martian Chronicle, da Star Wars a E.T.. Il tutto corredato da una cronologia della fantascienza con in evidenza i punti di coincidenza con la scienza e la storia "vera".
Un settore è dedicato agli autori che hanno dato più lustro alla letteratura fantascientifica: i membri della "Science Fiction Hall of Fame" comprensiva di bio-bibliografia degli stessi, copertine di prime edizioni dei loro libri e altra memorabilia.
Per chi volesse fare una visita virtuale del MUSEO esiste un sito raggiungibile cliccando sull'immagine-logo di cui sopra.
14
Giugno
2005
Lo scorso 9 Dicembre è scomparso lo scrittore americano di fantascienza ROBERT SHECKLEY, ne hanno dato notizia i maggiori organi d'informazione del settore e non. E' singolare come questa scomparsa coincida con l'uscita in edicola di uno dei suoi romanzi Gli orrori di Omega nella collana URANIA COLLEZIONE di Novembre ancora reperibile per pochi giorni.
In altri luoghi e in altri tempi verrà analizzata l'importanza di questo autore per la letteratura di genere e l'influenza che ha avuto nella fantascienza la sua opera. A noi piace ricordarlo con le sue opere pubblicate sulla "nostra" collana.
    • Gli orrori di Omega (The Status Civilisation , 1960), traduzione di Mario Galli 18 giugno 1961, Urania 258;
    • Mai toccato da mani umane (Untouched By Human Hands, 1954), traduzione di Daniella Selvatico Estense 1 luglio 1962, Urania 285;
    • I testimoni di Joenes (Journey Beyond Tomorrow , 1962), traduzione di Andreina Negretti 28 luglio 1963, Urania 313;
    • Ma che pianeta mi hai fatto? (Budget Planet, 1968), traduzione di Hilja Brinis 3 novembre 1968, Urania 500;
    • Il difficile ritorno del signor Carmody (Dimension of Miracles , 1968), traduzione di Maria Benedetta De Castiglione 28 dicembre 1969, Urania 530;
    • Gli orrori di Omega (The Status Civilisation , 1960), traduzione di Mario Galli 12 dicembre 1971, Urania 581;
    • Giardiniere di uomini (Can You Feel Anything When I Do This?, and Other Stories, 1971), traduzione di Hilja Brinis 29 ottobre 1972, Urania 604
    • Opzioni (Options , 1975), traduzione di Beata Della Frattina 1 febbraio 1976, Urania 689;
    • Il matrimonio alchimistico di Alistair Crompton (The Alchemical Marriage of Alistair Crompton , 1978), traduzione di Beata Della Frattina 10 settembre 1978, Urania 757;
    • Il robot che sembrava me (The Robot Who Looked Like Me, 1978), traduzione di Beata Della Frattina 28 gennaio 1979, Urania 768;
    • Fantasma Cinque  (The Wonderful World of Robert Sheckley, 1979), traduzione di Laura Serra 22 marzo 1981, Urania 880;
    • Dramocles, dramma intergalattico (Dramocles, 1983), traduzione di Marco e Dida Paggi 8 luglio 1984, Urania 974;
    • Vittime a premio (Victim Prime , 1987), traduzione di Marco Pensante 1 febbraio 1987, Urania 1041;
    • Stagione di Caccia (Hunter/Victim , 1988), traduzione di Marco Pensante 20 novembre 1988, Urania 1088;
    • Alien. Dentro l'alveare (Alien Harvest , 1994), traduzione di Riccardo Valla 13 ottobre 1996, Urania 1294;
    • Scambio mentale (Mindswap, 1966), traduzione di Ranieri Carano 2 febbraio 1997, Urania 1302;
    • Computer Grand-Guignol (The Grand Guignol of the Surrealists, 2000), traduzione di Antonella Pieretti 24 settembre 2000, Urania 1397;
12
Dicembre
2005