"I Romanzi di Urania" n° 30
20 DICEMBRE 1953

Martirio lunare
di John W. jr. CAMPBELL

LA TRAMA (dalla 2^pagina)
Può l'uomo sopravvivere in un ambiente privo d'aria e quindi privo di tutte quelle manifestazioni vitali che dall'ossigeno traggono soprattuttto il sostentamento? John W. Campbell junior, l'autore della vicenda che presentiamo all'attenzione dei nostri lettori, risponde affermativamente al quesito e con una narrativa scarna, esente da qualsiasi retorica, racconta la vicenda avventurosa di un pugno di "naufraghi" rimasti sulla Luna, "inferno squallido e raggelato", in attesa dell'astronave-soccorso che li venga a liberare. Nel frattempo dovranno strappare al pianeta spento un'esistenza. Un'esistenza che come dice il titolo del racconto sarà un martirio allucinante. Ma l'uomo non è nuovo a certe imprese e forte di tutte le esperienze della sua civiltà finisce per vincere la battaglia e stabilire sulla Luna un avanposto che consentirà ad altri di continuare lungo il cammino del progresso.
 IL SOMMARIO 
Pagina     2 Trama del Romanzo
Pagina     3 Romanzo "Martirio lunare" (The Moon Is Hell) di John W. jr. Campbell. Traduzione di Sem Schluper.
Pagina 123 (Appendice) 2^ di 2 puntate di "Oltre la follia" (Beyond bedlam) di Wyman Guin.
Pagina 152 1^ di 3 puntate di "Avventura nel tempo" (Une nuit interminable) di Peter Bowl (Pierre Boulle).
Pagina 155 Varietà
ALTRI DATI
Prezzo Volume
Lire 150
Dimensioni Volume
cm. 20 X 14
Illustratore Copertina
Curt CAESAR

 
Torna all'elenco
<< Precedente
Successiva >>