"I Romanzi di Urania" n° 120
1 MARZO 1956

I giganti di pietra
di Donald WANDREI

LA TRAMA (dalla 2^pagina)
Quale segreto legame stringe in una sola terrificante identità il misterioso tempio preistorico di Stonehenge, in Inghilterra, al punto piú solitario dei globo, l'isola di Pasqua, sperduta con le sue enigmatiche statue antichissime nell'immensa distesa equorea del Pacifico meridionale? Perché una catena di tremende sciagure è connessa alla indescrivibile statuetta verdastra, vibrante, antica di milioni di anni, dalle origini cosmiche, trovata da un archeologo in un cimitero abbandonato? E che cosa si cela nell'intrico dell'immensa rete di gallerie sotterranee, che sembrano collegare tra loro le misteriose sedi di entità e vicende che si direbbero incomprensibili all'uomo, antitetiche al suo destino e alla sua natura? Con Giganti di Pietra, Donald Wandrei segna una tappa fulgida nella letteratura dell'orrore e del mistero cosmico, aprendo nuove prospettive alla letteratura d'anticipazione e di fantasia, e rinnovando la tradizionale materia del romanzo "gotico" con le risorse piú recenti della narrativa fantascientifica. I Giganti di Pietra è un romanzo che non si dimentica facilmente!
 IL SOMMARIO 
Pagina     2 Trama del Romanzo
Pagina     3 Romanzo "I giganti di pietra" (Cimitiérre de l'effroi) di Donald WANDREI. Traduzione di Andreina Negretti.
Pagina 115 (Appendice) 5^ di 13 puntate di "Noi mostri"di Franco ENNA.
Pagina 125 Varietà.
ALTRI DATI
Prezzo Volume
Lire 130
Dimensioni Volume
cm. 20 X 14
Illustratore Copertina
Curt CAESAR

 
Torna all'elenco
<< Precedente
Successiva >>