"URANIA" n° 203
10 MAGGIO 1959

Il vampiro del mare
di Charles Eric MAINE

LA TRAMA (dalla 2^pagina)
Leggendo questo romanzo dell'ottimo Charles Eric Maine, vien fatto di pensare con un brivido a che punto esattamente la fantasia si sostituisce alla realtà, perché i fatti sui quali il romanzo si basa, e dai quali l'autore trae le sue tragiche deduzioni, sono realmente accaduti nel mondo d'oggi. I fatti che tutti conosciamo, sono questi: a titolo sperimentale, da anni, vengono fatte esplodere bombe sempre piú potenti, perfino sotto la superficie dei mari. Ebbene, se una di queste bombe creasse un'immensa falla nel letto di un oceano, quali ne sarebbero le conseguenze? Forse, la bocca del vampiro, alla quale l'autore paragona la voragine spalancata sul fondo marino, succhierebbe dalla Terra l'elemento che le dà la vita: l'acqua. Spietato nel suo agghiacciante pessimismo, il romanzo descrive la spaventosa agonia degli uomini destinati a morire, e ai quali viene ostinatamente taciuta la verità perché si possa compiere il tentativo disperato di salvarne almeno una parte.
IL SOMMARIO
Pagina     2 Trama del Romanzo
Pagina     3 Romanzo "Il vampiro del mare" (The Tide Went Out) di Charles Eric MAINE. Traduzione di Beata Della Frattina.
Pagina 114 (Appendice) 14^ di 16 puntate de "Nemici nell'infinito" (Alien universe)di E. C. TUBB.
Pagina 122 Varietà
ALTRI DATI
Prezzo Volume
Lire 150
Dimensioni Volume
cm. 20 X 14
Illustratore Copertina
Carlo JACONO

 
Torna all'elenco
<< Precedente
Successiva >>