"URANIA" n° 220
3 GENNAIO 1960

Iperbole infinita
di Julian BERRY

LA TRAMA (dalla 2^pagina)
Arek, esponente di una misteriosa razza superiore che ha quasi raggiunto la perfezione, e che si trova a un passo, un solo piccolo passo, dal diventare essenza pura, viene incaricato di una importante missione da svolgere sulla Terra. Ma prima deve conoscere gli uomini, sapere da dove sono venuti, come sono arrivati a formare la loro civiltà e ad evolverla sino al punto da mirare alle stelle. E dovrà essere lui, Arek, a decidere se così come sono adesso, gli uomini possono venir considerati pronti al grande balzo che permetterà loro di espandersi per l'universo. Attraverso la mente di Arek, in questo romanzo di un nuovo e promettente autore, vedremo il piccolo O-Baa, bianca scimmietta inerme di fronte ai pericoli della vita primitiva, lottare per difendere la sua vita e quella della compagna che si è scelto, arrivando a formulare il primo importante concetto dell'Homo Sapiens: il concetto della società. Assisteremo alla fine della favolosa Atlantide, sapremo perché fallì in tempi lontanissimi da noi il primo tentativo fatto dall'uomo per raggiungere la Luna, e faremo la conoscenza con Henry, lo strano e curioso studente dei giorni nostri, il quale alla fine scopre improvvisamente di essere l'autore dì un libro che lui non ha mai scritto.
 IL SOMMARIO 
Pagina     2 Trama del Romanzo
Pagina     3 Romanzo "Iperbole infinita" di Julian BERRY.
Pagina   95 (Appendice) 11^ di 11 puntate de "La minaccia degli invisibili" (Doomsday eye)di Robert Moore WILLIAMS.
Pagina 101 Varietà.
ALTRI DATI
Prezzo Volume
Lire 150
Dimensioni Volume
cm. 20 X 14
Illustratore Copertina
Carlo JACONO

 
Torna all'elenco
<< Precedente
Successiva >>