"URANIA" n° 240
9 OTTOBRE 1960

I vampiri di Bellatrix
di Charles e Nathalie HENNEBERG

LA TRAMA (dalla 2^pagina)
Un comandante d'astronave che si sente diventare inutile e guarda con sospetto i suoi ufficiali più giovani, un pilota perfettamente condizionato a svolgere nel modo migliore il suo compito, un secondo pilota pieno di fantasia e d'inventiva, un giovane meccanico che si interessa di letteratura e medicina, una piccola ma potente astronave terrestre in rotta fra Nettuno e Plutone, che improvvisamente dà delle noie al suo equipaggio. Poi il rosso sole Bellatrix che tinge di sangue il suo pianeta. Siamo nell'anno 2300, gli uomini hanno conquistato lo spazio, conoscono i mondi che lo popolano, ma un pianeta come quello illuminato da Bellatrix, e sul quale riesce ad atterrare l'astronave della Terra, non l'hanno mai visto. Il il più strano e il più incomprensibile che abbiamo mai incontrato. E' un mondo dominato da un popolo acquatico, con stupende città che appaiono e scompaiono come miraggi nel deserto, con montagne di puro diamante, abitato dalle più disparate creature, alcune timide e dolci e paurose, altre violente e primitive, altre ancora goffe e stupide, o sfuggenti e misteriose. E su quel pianeta i quattro astronauti vivono la più terribile avventura della loro vita, che per alcuni di loro sarà anche l'ultima.
 IL SOMMARIO 
Pagina     2 Trama del Romanzo
Pagina     3 Romanzo "I vampiri di Bellatrix" (La Rosée du Soleil) di Charles e Nathalie HENNEBERG. Traduzione di Patrizio Dalloro.
Pagina 110 (Appendice) 8^ di 15 puntate de "Gli inibitori di Lessigia" (The uninhibited) di Dan MORGAN.
Pagina 122 Varietà.
ALTRI DATI
Prezzo Volume
Lire 150
Dimensioni Volume
cm. 20 X 14
Illustratore Copertina
Karel THOLE

 
Torna all'elenco
<< Precedente
Successiva >>