"URANIA" n° 245
18 DICEMBRE 1960

Le centrali di Krontal 
di Albert C. WOODROD

LA TRAMA (dalla 2^pagina)
I Coordinatori Massimi di Krontal sono preoccupati dalla terribile minaccia delle astronavi nere Esse hanno già distrutto tutte le loro città, e se non sono riusciti a distruggere anche tutti i krontaliani è soltanto perché hanno avuto a che fare con una civiltà enormemente progredita, pacifica ma non passiva. Perciò i Coordinatori di Krontal hanno studiato la tattica delle astronavi nere, risalendo nel tempo per meglio capirla, e sono riusciti a stabilirne le probabili mosse future. Le loro previsioni dicono che il prossimo obiettivo delle astronavi nere sarà Peipal, il pianeta che i suoi abitanti chiamano Terra. E poiché la vita di Krontal dipende da quella della Terra, bisognerà che essi difendano questo pianeta, anche se i terrestri non crederanno al pericolo, non crederanno ai krontaliani, non crederanno nemmeno al terrestre colonnello Masterson, e rischieranno, come infatti rischiano, la distruzione totale proprio per questa loro santommasiana qualità. Efficace narratore, Albert Woodrod denota una profonda conoscenza dell'animo umano, e se ne vale per tratteggiare con realismo ben dosato tutte le parti del romanzo che si svolgono sulla Terra e fra gli uomini, riservando una fantasia, che può ben essere definita lirica, a Krontal e ai krontaliani.
 IL SOMMARIO
Pagina     2 Trama del Romanzo
Pagina     3 "Le centrali di Krontal" di Albert C. WOODROD
Pagina 121 (Appendice) 13^ di 15 puntate de "Gli inibitori di Lessigia" (The uninhibited) di Dan MORGAN 
Pagina 126 Varietà
ALTRI DATI
Prezzo Volume
Lire 150
Dimensioni Volume
cm. 20 X 14
Illustratore Copertina
Karel THOLE

 
Torna all'elenco
<< Precedente
Successiva >>