"URANIA" n° 278
25 MARZO 1962

I guardiani del mare
di Arthur C. CLARKE

LA TRAMA (dalla 2^pagina)
Un uomo nello spazio che non può piu staccarsi dalla Terra, che non può più guardare il vuoto perché una spaventosa avventura gliene ha dato il terrore. Un uomo del mare che vive nel ristretto mondo della sua Subvedetta immersa in quell'altro immenso e imprevedibile mondo che è l'oceano. E le creature del mare, gli abissi del mare, i pericoli sempre presenti nel mare, e sempre pronti a ostacolare l'uomo che nel futuro immaginato da Arthur Clarke dipende dal mare, e a contestargli il diritto di percorrere le sue profondità per ricavarne un cibo che gli serve per sopravvivere. E l'astronauta che ha paura dello spazio troverà nella sfida continua dell'elemento liquido un nuovo scopo alla sua vita, ma prima di affrontare coscientemente l'ignoto dovrà vincere la diffidenza dei compagni, strani cow-boy delle acque, e vincere se stesso. Questo, secondo Arthur Clarke, il mondo del ventunesimo secolo, e questi gli uomini che hanno offerto allo scrittore-scienziato ampia materia per un romanzo rigorosamente fantascientiflco.
 IL SOMMARIO
Pagina     2 Trama del Romanzo
Pagina     3 Romanzo "I guardiani del mare" (The Deep Range) di Arthur C. CLARKE. Traduzione di Hilja Brinis.
Pagina 140 (Appendice) "Pezzo per pezzo" (Disappearing act) di Richard MATHESON. Tradzuione di Andreina Negretti.
Pagina 153 Varietà.
ALTRI DATI
Prezzo Volume
Lire 150
Dimensioni Volume
cm. 19 X 13
Illustratore Copertina
Karel THOLE

 
Torna all'elenco
<< Precedente
Successiva >>