I CLASSICI FANTASCIENZA n°15
  11
12
 13
 14
 15
 16
 17
 18
19
 20

"Classici Fantascienza" n° 11
FEBBRAIO 1978
Mai toccato da mani umane 
di Robert SHECKLEY
LA TRAMA (dalla 4^ di copertina)
"L'Abito Protex è fornito di tasca a molla, una importantissima conquista nel campo della protezione personale: una lieve pressione sul bottone invisibile e avrete in mano la rivoltella, pallottola in canna, sicura alzata. Richiedetelo oggi stesso al più vicino concessionario Protex...". "Norme per l'uso dell'alienometro JM-14. La Cahili & Thomas Manufacturing Co., dopo anni di esperienze, vi presenta il suo nuovo alienometro. Elegante e di poco ingornbro, questo moderno apparecchio..." Questi annunci pubblicitari aprono i due racconti forse più famosi e sconvolgenti di tutta la fantascienza: "La Settima Vittima" (da cui il film) e "L'Accademia". La loro pubblicazione su URANIA, insieme agli altri di questa antologia, risale a quindici anni fa. Ma oggi il loro tragico, terrificante impatto è aumentato a un punto tale, che anche chi li avesse letti allora deve assolutamente rileggerLi e meditarli riga per riga. Non parliamo poi di chi non li avesse letti mai.
IL SOMMARIO
Pagina     5  Sommario
Pagina     7  Racconto "Mai toccato da mani umane" (Untouchyed by human hands). Traduzione di Daniella Selvatico Estense.
Pagina   23  Racconto "Pellegrinaggio alla Terra" (Pilgrimage to Earth). Traduzione di Eugenio Gaglia.
Pagina   41  Racconto "La montagna senza nome" (The mountain without a name). Traduzione di Andreina Negretti.
Pagina   63  Racconto "Clandestino" (Deadhead). Traduzione di Eugenio Gaglia.
Pagina   75  Racconto "I mostri " (The monsters). Traduzione di Daniella Selvatico Estense.
Pagina   89  Racconto "La settima vittima" (Seventh victim). Traduzione di Andreina Negretti.
Pagina 107  Racconto "Criminali cercansi" (Skuling permit). Traduzione di Eugenio Gaglia.
Pagina 143  Racconto "L'accademia" (The Academy). Traduzione di Andreina Negretti.
Pagina 171  Racconto "Il catalogo delle mogli " (Human Man's burden). Traduzione di Eugenio Gaglia.
Pagina 190  Fine dell'Antologia
ALTRI DATI
 
Prezzo Volume
Lire 1.000
Dimensioni Volume
cm. 18,5 X 11
Illustratore Copertina
Karel THOLE
Torna all'indice
generale dei Classici
"Classici Fantascienza" n° 12
MARZO 1978
Gomorra e dintorni
di Thomas M. DISCH
LA TRAMA (dalla 4^ di copertina)
Neanche la fantascienza può rivaleggiare con la Bibbia nel dipingere crolli, catastrofi, finimondi. Dal Diluvio all'Apocalisse, da Sodoma e Gornorra alle Piaghe d'Egitto, ogni volta che qualcuno ha tentato di ricalcare «dal di fuori» un disastro testamentario, il risultato è stato necessariamente povero e schematico, insignificante in confronto al modello. Per questo Thomas Disch, da scrittore vero, ha seguito la strada opposta, affidandosi anzitutto alla forza dello stile e alla potenza delle immagini per restituirci, man mano chi il romanzo si sviluppa, qualcosa della grandiosità dell'episodio biblico a cui il romanzo stesso s'ispira. E per questo risulterà tanto più convincente, suggestivo,  «reale», l'inaspettato parallelismo finale con la profezia di Geremia che comincia: «Il tempo del raccolto è passato, l'estate è finita, e ... » 
IL SOMMARIO 
Pagina     7 "Gomorra e dintorni " (The Genocides). Traduzione di Bianca Russo.
Pagina 159 Fine del Romanzo.
ALTRI DATI
 
Prezzo Volume
Lire 1.000
Dimensioni Volume
cm. 18,5 X 11
Illustratore Copertina
Karel THOLE
Torna all'indice
generale dei Classici

"Classici Fantascienza" n° 13
APRILE 1978
Quellen, guarda il passato!
di Robert SILVERBERG
LA TRAMA (dalla 4^ di copertina)
 Nel mondo in cui vive Quellen, funzionario statale di medio grado, gli Alti Governanti abitano in alloggi di tre stanze e dispongono di modeste "residenze secondarie". Un mondo ugualitario, dunque? Un mondo in cui gli antichi privilegi sono stati aboliti? Non esattamente, dato che i funzionari di medio grado devono contentarsi di una stanza per ciascuno mentre il resto della popolazione vive ammassata fino a cinque o a sei persone per stanza. Quanto poi alla "residenza secondaria", attenzione. Se siete furbo come Quellen, potrete forse riuscire a procurarvene una in un angolo remoto e paludoso dell'Africa Equatoriale. Ma se vi scoprono, saranno dolori! Meglio perciò, come decide ben presto lo stesso Quellen, cercarsi una residenza... terziaria. 
IL SOMMARIO 
Pagina     7 "Quellen, guarda il passato!"(The Time Hoppers). Traduzione di Beata Della Frattina. 
Pagina 188 Fine del Romanzo.
ALTRI DATI
Prezzo Volume
Lire 1.000
Dimensioni Volume
cm. 18,5 X 11
Illustratore Copertina
Karel THOLE
Torna all'indice
generale dei Classici

"Classici Fantascienza" n° 14
MAGGIO 1978
I giganti di pietra
di Donald WANDREI
LA TRAMA (dalla 4^ di copertina)
 La "fanta-archeologia" è, si può dire, antica quanto l'archeologia stessa. Chi dice scavo dice segreto, dice tracce occulte; e di qui a scoprire che le tracce "non sono di questa Terra", il passo può essere breve. Da H.P. Lovecraft, maestro incontestabile del genere, questo romanzo riprende il pauroso tema degli "Old Ones": i giganteschi extraterrestri che popolarono un giorno la Terra e che, in attesa di tornare, hanno lasciato tra noi mostruose sentinelle. A quest'incubo sono legate ben note rovine preistoriche, sparse su diversi continenti. E queste rovine costituiscono per la scienza altrettanti problemi non risolti. Sennonchè, come qui si vedrà, non si tratta di problemi diversi: dalle pietre di Stonehenge a quelle dell'isola di Pasqua, l'enigma da risolvere è uno solo.
IL SOMMARIO 
Pagina     7 "I giganti di pietra" (The Web of Easter Island). Traduzione di Andreina Negretti.
Pagina 157 Fine del Romanzo.
ALTRI DATI
Prezzo Volume
Lire 1.000
Dimensioni Volume
cm. 18,5 X 11
Illustratore Copertina
Karel THOLE
Torna all'indice
generale dei Classici

"Classici Fantascienza" n° 15
GIUGNO 1978
Il disco di fiamma
di Philip K. DICK
LA TRAMA (dalla 2^pagina)
Le schedine dei totocalcio, i numeri dei lotto, i tagliandi-premio e i quiz televisivi preparano forse la via (attenzione!) a una nuova forma di tirannide: la dittatura per lotteria. Tale almeno è la situazione da cui parte Philip Dick, che immagina con allarmante realismo una società in cui tutto, compresa la politica, è affidato ai capricci dei Caso. Solo che i Dittatori deposti dalla ruota della fortuna non sempre amano ritirarsi come Cincinnato; e l'universale passione per giochi e concorsi consente loro, del resto, di "sfidare" costituzionalmente il successore, ossia di tentare di farlo assassinare da un killer sotto gli occhi di milioni di telespettatori. Cosi entra in scena Keith Pellig, il gelido professionista; cosi comincia il difficile viaggio dell'umanìtà verso l'antico sogno del Disco di Fiamma. 
IL SOMMARIO 
Pagina     7 Romanzo "Il disco di fiamma" (Solar Lottery). Traduzione di Laura Grimaldi.
Pagina 157 Fine del Romanzo.
ALTRI DATI
Prezzo Volume
Lire 1.000
Dimensioni Volume
cm. 18,5 X 11
Illustratore Copertina
Karel THOLE
Torna all'indice
generale dei Classici

"Classici Fantascienza" n° 16
LUGLIO 1978
I testimoni di Joenes
di Robert SHECKLEY
LA TRAMA
(dalla 2^pagina)
Queste future quanto preoccupanti testimonianze sulla vita di Joenes il Viaggiatore, sono una delle opere fondamentali della "fantascienza sociologica" degli anni '60. Ma da allora l'attualità di questo romanzo non ha fatto che aumentare, conformemente alle previsioni di Sheckley e dello stesso protagonista. Non per niente il giovane Joenes, partito con lo scopo di conoscere il mondo, finisce per diventarne il più grande e ascoltato profeta. Ecco, per comodità del lettore, le tappe del suo mitico itinerario: 1. Partenza - 2. Incontro con Lum - 3. Commissione d'inchiesta - 4. In giudizio - 5. Joenes, Watts e il poliziotto - 6. Incontro con i tre camionisti - 7. Arrivo in manicomio - 8. Entrata all'università - 9. Contatto con gli utopisti - 10. Entrata al governo - 11. Avventure nell'Ottagono - 12. Storia russa 13. La guerra - 14. Nell'esercito - 15. Ultimo viaggio. 
IL SOMMARIO 
Pagina     5 Romanzo "I testimoni di Joenes" (Journey Beyond Tomorrow). Traduzione di Andreina Negretti.
Pagina 175 Fine del Romanzo.
ALTRI DATI
Prezzo Volume
Lire 1.000
Dimensioni Volume
cm. 18,5 X 11
Illustratore Copertina
Karel THOLE
Torna all'indice
generale dei Classici

"Classici Fantascienza" n° 17
AGOSTO 1978
Spedizione di soccorso
di Arthur Charles CLARKE
LA TRAMA (dalla 2^pagina)
I racconti di A.C. Clarke, il massimo autore inglese di fantascienza, sono di così alto livello che la critica letteraria anche più schizzinosa dovette occuparsene fin dagli anni '50, quando la fs era esclusa dalla "vera" letteratura. A quelle agrodolci recensioni risale una sciocchezza che ancora oggi si sente ripetere da sedicenti "storici" della fs: Clarke nei suoi racconti ricercherebbe troppo il colpo di scena, punterebbe troppo sul finale a sorpresa. Ma perchè "troppo"? Tutto sta a vedere se il colpo è poi veramente di scena, se la sorpresa riesce poi veramente, e questo nessuno ha mai avuto il coraggio di negarlo. La verità è che Clarke non è solo un maestro degli scioglimenti fulminei e imprevisti, ma un nemico gìurato delle chiacchiere e delle pretensiose diversioni, dei fumosi "messaggi" con cui tanti romanzi e racconti - di fs e no - cercano di nascondere la propria mancanza di nerbo narrativo. Ed è questo che tanti non gli perdonano. 
IL SOMMARIO 
Pagina     5 Sommario.
Pagina     7 Racconto "Spedizione di soccorso" (Rescue party). Traduzione di Ginetta Pignolo.
Pagina   45 Racconto "Lezione di storia" (History lesson). Traduzione di Bianca Russo.
Pagina   57 Racconto "Sua Altezza Spaziale" (This Earth of majesty). Traduzione di Bianca Russo.
Pagina   73 Racconto "Superiorità" (Superiority). Traduzione di Beata Della Frattina.
Pagina   89 Racconto "Prima dell'Eden" (Before Eden). Traduzione di Beata Della Frattina.
Pagina 105 Racconto "Estate su Icaro" (Summertime of Icarus). Traduzione di Beata Della Frattina.
Pagina 121 Racconto "Gli anelli di Saturno" (Saturn rising). Traduzione di Beata Della Frattina.
Pagina 137 Racconto "Seguendo la cometa" (Into the comet). Traduzione di Beata Della Frattina.
Pagina 153 Racconto "La nube" (Out of the Sun). Traduzione di Paolo Grossi.
Pagina 163 Racconto "La stella" (The Star, Infinity SF). Traduzione di F[ranco] L[ucentini].
Pagina 173 Racconto "I nove miliardi di nomi di Dio" (The Nine Billions Name of God). Traduzione di Carlo Fruttero.
Pagina 182 Fine dell'Antologia.
ALTRI DATI
Prezzo Volume
Lire 1.000
Dimensioni Volume
cm. 18,5 X 11
Illustratore Copertina
Karel THOLE
Torna all'indice
generale dei Classici

"Classici Fantascienza" n° 18
SETTEMBRE 1978
Il vagabondo dello spazio
di Fredric BROWN
LA TRAMA (dalla 2^pagina)
Anticonformísmo e individualismo da una parte, allegria e fiducioso ottimismo dall'altra, sono cose che raramente vanno insieme. E perfino in fantascienza è difficile che il refrattario, il vagabondo, il ribelle, riesca a farcela contro la pianificatissima società del futuro. Il bello di Brown è invece che i suoi protagonisti, per poco che sappiano aiutarsi, il cielo li aiuta sempre, magari creando apposta per loro un mondo interamente nuovo, qualora il mondo vecchio sia troppo difficile da restaurare. Tanto più, dunque, il cielo aiuterà il,contrabbándiere Crag di questa celebre storia anarchico-spaziale: dove il "vagabondo dello spazio", è lo stesso Crag, ma è anche la celeste entità che vola (letteralmente, ma nel modo più impensato) in suo soccorso. 
IL SOMMARIO 
Pagina     7 Romanzo "Il vagabondo dello spazio" (Rogue in Space).Traduzione di Mario Galli.
Pagina 171 Fine del Romanzo.
ALTRI DATI
Prezzo Volume
Lire 1.000
Dimensioni Volume
cm. 18,5 X 11
Illustratore Copertina
Karel THOLE
Torna all'indice
generale dei Classici

"Classici Fantascienza" n° 19
OTTOBRE 1978
L'esperimento Quatermass
(Originale televisivo in sei puntate trasmesso dalla B.B.C.)
di Nigel KNEALE
LA TRAMA (dalla 2^pagina)
St. James Park al crepuscolo. Su una panchina in riva al laghetto, di fronte alla piccola isola, una coppia di innamorati. Lei si sta mettendo il rossetto, lui guarda le anatre che nuotano nell'acqua ormai scura. RAGAZZA: "Sarà ora che andiamo. E' venuto cosi freddo, tutt'a un tratto... Cosa guardi?" GIOVANOTTO (fissando l'isola): "Niente. Mi pareva... Non vedi qualcosa, laggiù?" RAGAZZA: "No, che cosa? Fa cosi scuro.... Su, dobbiamo andare." Stacco sull'isola. Tra le canne s'ìntravede la figura di Victor Carroon che si sta trascinando verso la riva. Ciò che si può scorgere della sua pelle è scuro e grigio, con grandi macchie e noduli. Il suo braccio destro è una cosa senza vita, grande e ramificata come un cespuglio. In lontananza, come da un altro mondo, il campanile di Westminster suona i tre quarti... Dissolvenza. A Scotland Yard, l'ispettore Lomax è nel suo ufficio, con davanti dei rapporti e una tazza di caffè mezzo vuota... Siamo al terzo e ultimo - ma anche al più terrificante, sospensivo, perfetto - "fantasceneggiato" di Nigel Kneale. 
IL SOMMARIO 
Pagina     5 Nota dell'Autore
Pagina     6 Personaggi
Pagina     7 Sceneggiatura "L'esperimento Quatermass" (The Quatermass Experiment ) di Nigel Kneale. Traduzione di Gerardo Lanceri.
Pagina 180 Indice
ALTRI DATI
Prezzo Volume
Lire 1.000
Dimensioni Volume
cm. 18,5 X 11
Illustratore Copertina
Karel THOLE
Torna all'indice
generale dei Classici

"Classici Fantascienza" n° 20
NOVEMBRE 1978
Il sole nudo
di Isaac ASIMOV
LA TRAMA (dalla 2^pagina)
Un delitto perfetto in un mondo perfetto: questa la situazione che il tenente Baley si trova di fronte sul pianeta Solarìa, abitato da pochi uomini e molti robot. Su Solaria non c'è mai stato un assassinio, la violenza, sotto qualsiasi forma, non esiste più; e questo per la semplice e fondamentale ragione che i solariani non vengono mai in contatto gli uni con gli altri, hanno addirittura un orrore fisico dei propri simili. Eppure il morto c'è. E al primo, ne segue un secondo. E Baley, fra tanti alibi incrollabili, fra tanta innocenza, non tarda ad accorgersi che qualcuno - macchina o uomo - vuole toglierlo di mezzo. 
IL SOMMARIO 
Pagina     7 Romanzo "Il sole nudo" (The Naked Sun).Traduzione di Beata della Frattina.
Pagina 172 Fine del Romanzo.
ALTRI DATI
Prezzo Volume
Lire 1.200
Dimensioni Volume
cm. 18,5 X 11
Illustratore Copertina
Karel THOLE
Torna all'indice
generale dei Classici