Torna all'indice dell'altra faccia della spirale


L'OCCHIO DELL'AIRONE
DI URSULA K. LE GUIN
Editrice A Milano - COLLANA Elèuthera
(SETTEMBRE 1987)
Questo volume, appartenente ad una collana che ospita opere di impostazione utopistica (la casa editrice è la stessa della Rivista Anarchica per intenderci), contiene un romanzo, che dà il titolo al libro, ed un racconto della stessa autrice che hanno in comune lo stesso filone, molto caro alla Le Guin, quello "fantasociologico". In realtà entrambe le opere erano già apparse in altre pubblicazioni in Italia ma questa resta un'edizione particolare e molto ricercata tra gli appassionati, proprio perchè appartenente ad una collana con connotazioni non riconducibili alla fantascienza, per dirla in altro modo è uno dei rari momenti in cui in Italia la beneamata letteratura fantascientifica esce dal "ghetto" dell'editoria specializzata.
Urania&Co. Giugno 2002
Dalla 4^ di Copertina
L'occhio dell'airone é una deliziosa favola post-moderna... ma è anche e soprattutto un piccolo gioiello di letteratura utopica. Utilizzando il genere fantascientifico, la Le Guin <<sperimenta>> i problemi di una società nonviolenta in situazione conflittuale. Su un <<pianeta dell'esilio>>, i discendenti di una volontaria migrazione di gandhiani, nonviolenti e libertari, si scontrano con una colonia di ex-coatti di diritto comune, violenti e autoritari...
Completa il volume il racconto Il giorno prima della rivoluzione, che appartiene allo stesso genere <<fanta-sociale>>. E' l'ideale antefatto (scritto successivamente, come ogni premessa che si rispetti) del romanzo I reietti dell'altro pianeta: una <<ambigua utopia anarchica>>, com'é stato definito.


Dal risvolto della Copertina
Ursula Kroeber L Guin, è unanimemente collocata tra i più grandi autori di fantascienza contemporanei. Appare tuttavia riduttivo considerarla <<semplicemente>> una scrittrice di fantascienza, non tanto perchè ha frequentato anche altri generi letterari (specialmente e con successo la <<fantasy>>, ma anche il genere romantico) quanto perché anche i suoi romanzi fantascientifici losono assai poco nel senso stretto, originario. Sono semmai fantas-sociologici, fanta-ecologici... fanta-antropologici, come il suo recente e affascinate pseudostudio etnologico Sempre la valle (Mondadori, 1986) -cfr.-. tra le sue opere pubblicate in Italia segnaliamo I reietti dell'altro pianeta (Nord, 1976), Il Mondo della foresta (Nord, 1977).
Pagina     7 INDICE
Pagina   11 "L'occhio dell'airone" (The Eye of the Heron, 1978)
                 di Ursula K. LE GUIN. Traduzione di Roberta Rambelli.
Pagina 183 "Il giorno prima della rivoluzione" (The Day Before the Revolution, 1974
                 di Ursula K. LE GUIN. Traduzione di Roberta Rambelli.

ALTRI DATI

Prezzo Volume
Lire 15.000
Dimensioni Volume
cm. 19 X 12,2
Illustratore
Ferro PILUDU
Torna all'indice dell'altra faccia della spirale