FANTASCIENZA SOVIETICA
Edizioni FER - Roma
n° 2 - OTTOBRE 1966

Il pianeta dei virus
di Ariadna GROMOVA

Prezzo di Copertina: Lire 350
Dimensioni cm. 18,2 X 12,5
Illustrazione di copertina di Giulio Italiani.
Presentazione (dalla 4^ di copertina)
Al di là della varietà dello stile e dei temi dei cinque raconti pubblicati in questo volume, possiamo scorgere in essi un problema comune, che potremmo definire il doppio volto della scienza. Accanto al tradizionale aspetto positivo della scienza, troviamo qui una galleria di esempi negativi, sia che le scoperte vengano utilizzate per fini di dominio e di potenza, sia che scatenino forze naturali o meccaniche incontrollabili. Tuttavia la scienza stessa, unita alla volontà dell'uomo, finisce per prevalere su questi pericoli, o almeno per aprire uno spiraglio verso la soluzione, come nel romanzo breve "Il pianeta dei virs" di Ariadna Gromova, che dà il titolo al volume.
SOMMARIO
Pagina     5 Prefazione di Franco PRATTICO.
Pagina     7 "Il pianeta dei virus" (Glegi, 1952) di Ariadna GROMOVA. Traduzione di Renata Derossi.
Pagina   87 "L'uomo che non lasciava impronte" (Ne ostavljajuscij cleda, 1955) di M. EMTSEV e Eremej PARNOV.
                  Traduzione di Renata Derossi.
Pagina 147 "Ricerche preliminari" (Predvaritel-n-ie ie -iskanija, 1964) di Ilija VARSHAVSHIJ. Traduzione di Renata Derossi.
Pagina 173 "Il concentratore di gravità" (Koncentrator gravitacii, 1963) di Aleksandr SHALIMOV. Traduzione di Renata Derossi.
Pagina 199 "L'origine della civiltà" (Osnovanie civilizacii, 1964) di R. JAROV. Traduzione di Renata Derossi.

 
 
Torna all'indice dell'altra faccia della spirale
FS SOVIETIVA
<<< PRECEDENTE
SUCCESSIVO >>>