FANTASCIENZA SOVIETICA
Edizioni FER - Roma
n° 1 - SETTEMBRE 1966

Fuga nel futuro
di Arkadij e Boris STRUGATSKIJ

Prezzo di Copertina: Lire 350
Dimensioni cm. 18,2 X 12,5
Illustrazione di copertina di Giulio Italiani.
Presentazione (dalla 4^ di copertina)
In "Fuga dal futuro" i fratelli Strugatskij ci presentano un futuro alquanto insolito: la civiltà della Terra nel XXIII secolo si impernia sui prodigi della bionica (combinazione della meccanica con la biologia). In questo mondo, caratterizzato da tempo da una pace costante, compare improvvisamente un uomo strano e inesplicabile, Saul Repnin, che ragiona e agisce come un uomo del XX secolo. Egli spinge un pilota spaziale e un suo amico a esplorare con lui un mondo sconosciuto ma questa evasione si rivelerà un incontro con qualcosa di analogo agli aspetti più aberranti della storia dell'umanità. Ciò susciterà nel protagonista una crisi di coscienza, di cui non vogliamo anticipare al lettore lo sconcertante epilogo.
SOMMARIO
Pagina     5 Presentazione di Franco PRATTICO 
Pagina   15 "Fuga nel futuro" (Popytka k begstvu, 1963) di Arkadij e Boris STRUGATSKIJ. Traduzione di Renata Derossi.
Pagina 181 "La mummia purpurea" di Anatolij DNEPROV.

 
 
Torna all'indice dell'altra faccia della spirale
FS SOVIETIVA
SUCCESSIVO >>>