Curiosità 
<<Precedente
Successivo>>
Questa pagina si occupa delle curiosità di Urania e delle collane affini.
La periodicità di questa rubrica è mensile.
Curiosità del mese di Settembre  2005
URANIA-HORROR: quando la fantascienza si tinge di nero. 
Ad Agosto "Urania Speciale" N°19 (23) ha presentato un romanzo breve di Theodore STURGEON, l'opera in questione non è di fantascienza ma del genere Horror. In questo caso la pubblicazione su una delle collana "figlie" di URANIA è dipesa, più che altro, dal fatto che il suo autore è stato uno dei massimi esponenti della letteratura fantascientifica anglosassone. Ma, come già abbiamo visto in altra sede, abitualmente la fantascienza, il fantasy e l'horror sono tre generi letterari che si fondono a vicenda. Per questo molti autori sono passati da un genere all'altro molto frequentemente.
Urania da sempre ha pubblicato storie al confine tra fantascienza e horror, in alcune il primo genere era prevalente, in altre era il secondo a caratterizzare l'opera.
Nell'elencazione, per quanto possibile esauriente (si accettano contributi), siamo partiti dai giorni nostri e siamo andati a ritroso, e vedrete che le sorprese non mancano
"Urania Speciale" n° 19 (23) - Agosto 2005
Supplemento al n°1501 di Urania
QUALCHE GOCCIA DEL TUO SANGUE 

SOME OF YOUR BLOOD (1961) 
di THEODORE STURGEON
Gli amici prendono in giro George Smith perchè non parla mai del suo passato. Lo psichiatra della commissione militare decide di aprire un'inchiesta: George, stavolta, ha fatto qualcosa che non si può nascondere. Il mistero risale a un'antica passione, a una crudele love story e a quello che avvenne un giorno, fra le montagne. Una cosa è certa: quel ragazzo un po' troppo ingenuo e provinciale non è affatto ciò che sembra. Cioè, non soltanto... "Urania" è orgogliosa di ripresentare il capolavoro più bizzarro di Theodore Sturgeon.
"Urania Speciale" n° 17 (21) - Aprile 2005 
Supplemento al n°1497 di Urania
RED BRAIN 

CREEPS BY NIGHT (1931) 
a cura di DASHIELL HAMMETT 
"SCIENCE HAS GONE WEIRD!" (LA SCIENZA E' IMPAZZITA!)
(dai titoli dei giornali americani, a caratteri cubitali)
Tutti sanno che, oltre alla scienza ufficiale e ortodossa, c'è quella weird della sf. Ma anche all'interno della fantascienza siamo abituati a distinguere fra le ipotesi plausibili (per quanto allarmanti), sensate (per quanto azzardate) della produzione "normale" e le visioni pericolosissime dei ribelli del fantastico. A queste ultime è dedicata la presente antologia, in cui Dashiell Hammett riunisce gli spettri, gli orrori e le avventure più smaglianti della classica scuola dei pulp. Un Libro delle Visioni che ci trasporta in uno dei più sinistri angoli dell'universo: il mondo del Cervello Rosso, l'orrenda parodia dell'evoluzione immaginata da Donald Wandrei...
Millemondi (Urania-horror) n°81 (36) - Febbraio 2003

IN FONDO AL NERO
16 racconti di Horror contemporaneo a cura di Gianfranco Nerozzi
Millemondi n°72 (27) Ottobre 2000
SHOCK - 1° parte 

SHOCK! (1961-1989)
di Richard MATHESON
Richard Matheson racconta lo straordinario, e qualche volta, l'incredibile con la tecnica dl consumato scrittore neorealista. Di quest'arte sono testimoni geniali romanzi (Tre millimetri al giorno, Io sono leggenda), da cui sono stati tratti celebri film di fantascienza, e i racconti di SF e del brivido offerti in Shock, maxi-antologia della sua produzione matura di cui diamo qui la prima parte ( la seconda seguirà in un prossimo "Millemondi").
Andare in una cittadina qualunque e imbattersi nei riti dei figli di Noè; vedere il film della propria vita come una dissolvenza e fuga; partecipare a un viaggio sull'astronave della morte; rispondere a una telefonata che viene da lontano, troppo lontano; sentirsi fratello delle macchine: sono questi, fra gli altri, i temi dei racconti qui proposti, che fanno di Matheson uno dei pochi scrittori di SF pienamente degni del titolo di "classico".
Millemondi n°77 (32) Ottobre 2001
SHOCK - 2° parte 

SHOCK! (1961-1989)
di Richard MATHESON
In questo volume, che completa la seria Shock, Matheson ha raccolto il meglio della sua produzione di fantascienza e fantasy, con pochissime eccezioni (ad esempio, i testi contenuti nella raccolta Regola per sopravvivere che abbiamo già presentato a suo tempo nei "Classici Fantascienza"). Oltre venti "visioni" sul mondo del futuro e dell'ignoto, dove l'imprevisto conduce inevitabilmente allo shock; oltre venti finestre spalancate sulle fulminanti invenzioni da cui sono stati tratti alcuni dei più bei film americani - come quelli spregiudicati di Dan Curtis - e numerosi episodi della serie televisiva Ai confini della realtà, di cui Matheson è stato uno dei massimi autori.
Urania n° 1398 (Speciale Halloween)dell'8 Ottobre 2000
LE ESCRESCENZE DELLA LUNA 

FLOWERS FROM THE MOON AND OTHER LUNACIES (1998)
di Robert BLOCH
Chi la conosce solo per sentito dire, crede che la fantascienza sia una letteratura di sfrenate e mirabolanti trovate. In realtà, è frequente il caso di scrittori di sf più ricchi di concetti che di immaginazione, più inclini a predicare che a raccontare, e le intelligenti sorprese, le ben congegnate invenzioni, non sono affatto alla portata di chiunque. Per il mese di Halloween, "URANIA" ha preparato un numero macabro all'insegna dell'immaginazione pura, delle emozioni più terrificanti, con i racconti di Robert Bloch, il maestro di Psycho e il creatore di un'intera scuola di moderne, ormai classiche ossessioni.

Dalle pagine di "Weird Tales" e "Strange Tales", molti testi antologizzati qui per la prima volta.

 

NATURALMENTE NON POTEVAMO NON ELENCARE ANCHE LE OPERE DI Valerio Evangelisti

Urania n° 1241
del 2 Ottobre 1994

Urania n° 1262
del 23 Luglio 1995

Urania n° 1281
del 14 Aprile 1996

Urania n° 1316
del 17 Luglio 1997

Urania n° 1342
del 16 Agosto 1998

Urania n° 1378
del 2 Gennaio 2000

Urania n° 1438
del 5 Maggio 2002

Urania n° 1472
del 13 Agosto 2003
Urania 1376 del 5 Dicembre 1999
VAMPS 

VAMPS (1994)
di Norman SPINRAD
Tra le specie protette del prossimo millennio ci sarà anche quella dei succhiatori di sangue? E' quello che NON si augurano i personaggi di Norman Spinrad, vampiri grassi e magri, famosi o raccogliticci, che sbarcano nell'America di oggi - anzi, di domani - con le intenzioni più sinistre e politicamente scorrette. Ma la società di massa rischia di essere micidiale anche per Vlad in persona, e queste avventure ai confini della realtà lo confermano con classe. Completa il volume un celebre testo spinradiano di storia alternativa: "Il continente perduto".
Urania 1347  del 25 Ottobre 1998
LA NOTTE DEI MORLOCK 

MORLOCK NIGHT (1979)
 di K. W. JETER
 Sono feroci, perennemente affamati, solo parzialmente umani. Sono i Morlock, i brutali abitanti del mondo da incubo immaginato nella Macchina del tempo di H. G. Wells. In questo romanzo, ispirato a quel classico capolavoro, K. W. Jeter racconta l'orrenda storia di questi terribili schiavi della Terra, e della notte in cui decisero di conquistare il mondo.
Urania 1322 del 9 Novembre 1997
URANIA FESTEGGIA 45 ANNI
VALERIO EVANGELISTI presenta:

TUTTI I DENTI DEL MOSTRO SONO PERFETTI
Urania 1025 del 22 Giugno 1986
OCCHI VERDI 

GREEN EYES (1984)
di Lucius SHEPARD
 C'è chi li chiama "zombie", e chi invece preferisce usare la definizione ufficiale di PAIB, ovvero Personalità Artificiali Indotte Battericamente, ma la sostanza non cambia: sono persone clinicamente morte che grazie al trattamento del professor Ezawa vengono riportate in vita, dimostrando inoltre di possedere personalità del tutto nuove. Questa seconda vita può esaurirsi in pochi minuti o in poche ore, al passo con l'insolita bioluminescenza che accende i loro occhi di un inconfondibile fuoco verde, ma a volte - questo è lo strano - può prolungarsi anche per parecchi mesi nei cosiddetti pazienti "a combustione lenta". Proprio fra questi casi fuori dell'ordinario, nella tenuta segreta dell'Università di Tulane in Louisiana, fra ventate di vodoo e le fantomatiche presenze del bayou, è destinato a rinascere Donnell Harrison, l'uomo convinto di dover rivivere un mito lasciandosi alle spalle una scia di delitti e di miracoli. E' il romanzo grazie al quale Lucius Shepard ha ottenuto il premio John W. Campbell quale miglior autore esordiente del 1985.
Urania 1010 del 24 Novembre 1985
OPERAZIONE CAOS 

OPERATION CHAOS (1971)
di Poul ANDERSON
Steven Matuchek è un lupo mannaro, e quella che poi sarà sua moglie, Virginia Graylock, è una strega. Si conoscono nel corso dell'invasione degli Stati Uniti scatenata dal Califfato Saraceno, lui come capitano dei servizi segreti, lei come capitano di cavalleria (con dotazione quindi di scopa personale), e la loro missione consiste nel neutralizzare un demone che il nemico vorrebbe usare in barba ad ogni convenzione sugli armamenti. Dopo di che le loro avventure continueranno in tempo di pace - si fa per dire - in questo mondo parallelo dove il magico e l'occulto sono accuratamente regolati da leggi scientifiche... e dove è perfino consentito fare una spedizione all'inferno in caso di estrema necessità.
Urania 1006 del 29 Settembre 1985
PHANTOMS! 

PHANTOMS (1983)
di Dean R. KOONTZ
Quest'inaudito romanzo, in secondo luogo "mette paura" (una paura spaventosa), ma in primo luogo vi fa prendere alla gola da una curiosità divorante. Com'è possibile infatti che ci sia una e una sola spiegazione per orrori così diversi come quelli che si verificano nella cittadina di Snowfield? Eppure la serietà di un autore come Dean R. Koontz ci garantisce che questa spiegazione alla fine ci sarà. E lo stesso titolo (benché "phantom" sia quasi sinonimo di "ghost", cioè di fantasma) sembra indicare che questa spiegazione non sarà necessariamente del tipo spiritico-soprannaturale.
Urania 1005 del 15 Settembre 1985
NON SVEGLIARE IL GRAM CHE DORME 

WHAT DREAMS MAY COME (1983)
di MANLY WADE WELLMAN
I personaggi di questa storia, che si svolge in un tranquillo villaggio inglese, potrebbero essere quello di un giallo di Agatha Christie. C'è il reverendo Gates, curato di St. Jude, e c'è il facoltoso mister Einsley, squire di Chimney Pots; c'è una pittrice che è anche medium e ci sono la signora Fothergill con la sua domestica, il poliziotto in bicicletta, il garagista, il padrone del locale pub... Ma ciò che si prepara nel villaggio di Claines non è un delitto, e nemmeno Poirot e Miss Marple, se fossero lì, potrebbero farci niente. Il compito di sventare la più orrenda delle minacce toccherà invece a John Thunstone, un avveduto archeologo americano di passaggio.
Urania 1003 del 18 Agosto 1985
TRE STORIE DEL SOPRANNATURALE

di FREDERICK FORSYTH, EDITH WHARTON e STEPHEN KING
Il soprannaturale come genere letterario appare sempre più come una specie di no man's land, un'affascinante terra di nessuno tra la fantascienza, la classica storia di fantasmi, e la "realtà romanzesca" in generale. Non sorprenda dunque di trovare riuniti in uno stesso fascicolo di Urania tre narratori celebri in campi distantissimi. L'inglese Forsyth è l'autore di capolavori del top-secret come Il giorno dello sciacallo, Il Quinto Protocollo e L'alternativa del diavolo; Edith Wharton è l'americana oggi acclamata come fondatrice dell'autentico romanzo femminista; e Stephen King, come tutti sanno, è... Stephen King. In uno stesso fascicolo, sotto lo stesso segno del soprannaturale, tre storie "diverse" che non dimenticherete.

 

<<Precedente
Successivo>>

 
Vai all'indice
delle curiosità